Janssen Oncology
OncoHub
Oncologia Morabito
Novartis

Trastuzumab emtansine mostra efficacia nel carcinoma mammario metastatico HER2-positivo con metastasi cerebrali


Secondo una analisi esplorativa dello studio KAMILLA, Trastuzumab emtansine ( Kadcyla; T-DMI ) ha indotto una attività antitumorale clinicamente significativa tra i pazienti con carcinoma mammario metastatico HER2-positivo e metastasi cerebrali.

I pazienti con metastasi cerebrali da carcinoma mammario HER2-positivo rappresentano una popolazione difficile da trattare.
Trastuzumab emtansine ha mostrato una potenziale attività in questo sottogruppo di pazienti in piccole serie cliniche.

L'obiettivo dello studio di fase 3b KAMILLA, internazionale, a braccio singolo, in aperto, in corso, è quello di valutare la sicurezza e l'efficacia del coniugato anticorpo-farmaco Trastuzumab emtansine somministrato alla dose di 3.6 mg/kg per via endovenosa ogni 3 settimane in 2.002 pazienti con carcinoma mammario HER2-positivo localmente avanzato o metastatico, precedentemente trattato.
Il trattamento è continuato fino a tossicità inaccettabile, revoca del consenso o progressione della malattia.

Nell'analisi primaria di KAMILLA, Trastuzumab emtansine è apparso ben tollerato ed efficace.

Nell'attuale analisi esplorativa post-hoc dello studio, è stata valutata la risposta del tumore e gli esiti clinici di Trastuzumab emtansine tra i 398 pazienti con metastasi cerebrali al basale.

Le principali misure di esito includevano il miglior tasso di risposta globale ( ORR ) e il tasso di beneficio clinico ( CBR ) secondo i criteri RECIST versione 1.1, la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ), la sopravvivenza globale ( OS ) e la sicurezza.

Tra i 126 pazienti con metastasi cerebrali misurabili, è stata riportata un miglior tasso di risposta globale del 21.4% ( IC 95%, 14.6-29.6 ) e il miglior tasso di beneficio clinico del 42.9% ( IC 95%, 34.1-52 ).

E' stata osservata una diminuzione del 30% o più nella somma dei diametri maggiori delle metastasi cerebrali tra il 42.9% ( IC 95%, 34.1-52 ) dei pazienti, incluso il 49.3% ( IC 95%, 36.9-61.8 ) dei 67 pazienti non-sottoposti a radioterapia per metastasi cerebrali.

La sopravvivenza mediana libera da progressione tra tutti i pazienti con metastasi cerebrali al basale era di 5.5 mesi ( IC 95%, 5.3-5.6 ) e la sopravvivenza mediana globale era di 18.9 mesi ( IC 95%, 17.1-21.3 ).

Gli eventi avversi del sistema nervoso sono apparsi più comuni tra i pazienti con metastasi cerebrali al basale ( 52.3% versus 43.7% ).

Questa analisi esplorativa dei pazienti con carcinoma mammario metastatico HER2-positivo e metastasi cerebrali, arruolati in uno studio clinico prospettico, ha mostrato che Trastuzumab emtansine è attivo e ben tollerato in questa popolazione. ( Xagena2020 )

Fonte: Annals of Oncology, 2020 [ Montemurro F et al, Ann Oncol 2020; 31: 1350-1358 ]

Gyne2020 Onco2020 Farma2020


Indietro