Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoGeriatria
ForumOncologico

Rischio di precarcinoma e carcinoma cervicale in donne con infezione da HIV con citologia cervicale normale e nessuna evidenza di infezione da HPV a rischio oncogeno


Le lineeguida statunitensi per lo screening del carcinoma della cervice nelle donne non-infettate da HIV ( virus dell’immunodeficienza umana ) di età uguale o superiore a 30 anni sono state recentemente riviste, allungando l’intervallo suggerito tra i test di Papanicolaou ( Pap ) da 3 a 5 anni nelle pazienti con risultati di citologia cervicale ( Pap test ) normali e negativi per papillomavirus umano ( HPV ) di tipo oncogeno.

Non è noto se intervalli di screening di 3 o 5 anni possano essere utilizzati in donne con infezione da HIV con citologia normale e negative per la presenza di HPV oncogenici.

È stato condotto uno studio per determinare il rischio di pre-carcinoma o di tumore alla cervice definito citologicamente ( lesioni intraepiteliali squamose di alto grado o superiori [ HSIL+ ] ) o istologicamente ( neoplasia intraepiteliale cervicale di grado uguale o superiore a 2 [ CIN-2+ ] ), come due endpoint separati, in donne con infezione da HIV e in donne senza infezione da HIV che mostravano un risultato normale al Pap test ed erano negative per presenza di HPV a rischio oncogeno.

Nello studio sono state coinvolte 420 donne con infezione da HIV e 279 donne senza infezione con citologia cervicale normale all’arruolamento in una coorte multi-instituzionale statunitense dello studio Women's Interagency HIV Study, nel periodo 2001-2002, con un follow-up fino ad aprile 2011.

Le visite semestrali effettuate in 6 Centri clinici includevano il Pap test e, se indicata, una biopsia cervicale.

Campioni di lavaggio cervicovaginale ottenuti all’arruolamento sono stati valutati per DNA di HPV utilizzando PCR ( polymerase chain reaction ).

L’analisi primaria è stata interrotta a 5 anni di follow-up.

La principale misura di esito era l’incidenza cumulativa a 5 anni di pre-carcinoma o carcinoma cervicale.

HPV non-oncogenici sono stati identificati in 369 ( 88% ) donne con infezione da HIV e 255 ( 91% ) senza infezione da HIV con citologia cervicale normale all’arruolamento.

Tra queste donne negative per HPV oncogenici, sono stati osservati 2 casi di HSIL+; una donna non-infetta da HIV e una con infezione da HIV con conte di cellule CD4 uguale o superiore a 500 cellule/microL.

Dati istologici sono stati ottenuti da 4 dei 6 Centri clinici.

Si sono verificati 6 casi di CIN-2+ in 145 donne senza infezione da HIV ( incidenza cumulativa, 5% ) e 9 casi in 219 donne con infezione da HIV ( incidenza cumulativa, 5% ).

Questi dati includevano 1 caso di CIN-2+ in 44 donne negative per HPV oncogenici e con infezione da HIV con conta di cellule CD4 inferiore a 350 cellule/microL ( incidenza cumulativa, 2% ), 1 caso in 47 donne con conta di cellule CD4 compresa tra 350 e 499 cellule/microL ( incidenza cumulativa, 2% ) e 7 casi in 128 donne con conta di cellule CD4 uguale o superiore a 500 cellule/microL ( incidenza cumulativa, 6% ).

Una donna con infezione da HIV e 1 senza infezione da HIV hanno mostrato CIN-3, ma non cancro.

In conclusione, l’incidenza cumulativa a 5 anni per HSIL+ e CIN-2+ è risultata simile in donne con infezione da HIV e senza l’infezione che erano normali da punto di vista citologico e negative per HPV oncogenico al momento dell’arruolamento. ( Xagena2012 )

Keller MJ et al, JAMA 2012; 308: 362-369


Gyne2012 Onco2012 Inf2012



Indietro