Roche Oncologia
Lung Unit
BMS
Novartis

Livelli di estrogeni a 1 anno nelle donne in pre-menopausa con carcinoma alla mammella ER-positivo, trattate con Triptorelina adiuvante più Exemestano o Tamoxifene


Sono stati descritti i livelli di estradiolo ( E2 ), estrone ( E1 ) ed estrone solfato ( E1S ) durante il primo anno con Triptorelina ( Decapeptyl ) mensile più Exemestano ( Aromasin ) o Tamoxifene, ed è stata valutata la possibile soppressione subottimale durante il trattamento con Exemestano più Triptorelina.

Le pazienti in pre-menopausa con tumore mammario in fase iniziale nello studio SOFT ( Suppression of Ovarian Function ) che avevano scelto Triptorelina come metodo di soppressione ovarica e che erano state assegnate in modo casuale a Exemestano più Triptorelina o Tamoxifene più Triptorelina sono state arruolate fino a quando è stata raggiunta la popolazione target di 120 pazienti.

Il campionamento del sangue è stato effettuato a 0, 3, 6, 12, 18, 24, 36 e 48 mesi.
Gli estrogeni sierici sono stati misurati con un saggio altamente sensibile e specifico.
Questa analisi a 12 mesi ha valutato i livelli di E2, E1, E1S, FSH ( ormone follicolo-stimolante ) e LH ( ormone luteinizzante ) in tutti i pazienti e la percentuale di pazienti con livelli di E2 superiori a 2.72 pg/ml in un qualsiasi momento durante il trattamento con Exemestano più Triptorelina.

116 pazienti ( Exemestano, n=86; Tamoxifene, n=30; età media, 44 anni; E2 mediano, 51 pg/ml; 55% con chemioterapia precedente ) hanno iniziato la terapia con Triptorelina e hanno fornito uno o più campioni.

Con Exemestano più Triptorelina, la riduzione mediana dal basale dei livelli di E2, E1 e E1S è stata costantemente del 95% o superiore, con conseguenti livelli significativamente inferiori rispetto a quelli ottenuti con Tamoxifene più Triptorelina in tutti i momenti temporali.

Tra le pazienti trattate con Exemestano più Triptorelina, il 25%, 24% e 17% aveva un livello di E2 superiore a 2.72 pg/m a 3, 6 e 12 mesi, rispettivamente.

I fattori basali relativi a un livello di E2 durante il trattamento superiore a 2.72 pg/ml erano una precedente chemioterapia ( P=0.06 ), più elevato indice di massa corporea ( P=0.05 ) e più basso livello di ormone luteinizzante e ormone follicolo-stimolante ( ciascuno P minore di 0.01 ).

In conclusione, durante il primo anno, la maggior parte delle pazienti trattate con Exemestano più Triptorelina ha avuto livelli di E2 al di sotto della soglia definita di 2.72 pg/ml, in linea con i livelli riportati nelle pazienti in post-menopausa sugli inibitori dell'aromatasi, ma in ogni momento temporale, almeno il 17% delle pazienti aveva livelli maggiori della soglia. ( Xagena2016 )

Bellet M et al, J Clin Oncol 2016; 34: 1584-1593

Gyne2016 Onco2016 Farma2016


Indietro