Natera Banner
Gilead Banner
Bayer Banner
San Raffaele Urologic Oncology Retreat

Lenvatinib e Pembrolizumab nel carcinoma dell'endometrio avanzato: studio 111/KEYNOTE-146, aggiornamento su efficacia e sicurezza a lungo termine


Lo studio di fase Ib/II in aperto 111/KEYNOTE-146 di Lenvatinib ( Lenvima ) 20 mg al giorno più Pembrolizumab ( Keytruda ) 200 mg una volta ogni 3 settimane ha mostrato un'efficacia promettente e una sicurezza tollerabile nei pazienti con carcinoma endometriale avanzato precedentemente trattato ( EC; data cutoff dei dati primari: gennaio 2019 ).

Questa analisi aggiornata ha riportato i dati di efficacia e di sicurezza del follow-up a lungo termine di 108 pazienti con carcinoma dell'endometrio precedentemente trattate incluse nell'analisi primaria.

Gli endpoint includevano il tasso di risposta obiettiva ( ORR ), la durata della risposta ( DoR ), la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ), la sopravvivenza globale ( OS ) e la sicurezza.
I ricercatori hanno eseguito valutazioni del tumore secondo i criteri RECIST immuno-correlati.

Alla data cutoff dei dati aggiornati ( agosto 2020 ), la durata mediana del follow-up dello studio era di 34.7 mesi, il tasso di risposta obiettiva era del 39.8% e la durata mediana della risposta era di 22.9 mesi.

La sopravvivenza mediana libera da progressione e la sopravvivenza globale sono state rispettivamente di 7.4 mesi e 17.7 mesi.

Eventi avversi di qualsiasi grado correlati al trattamento si sono verificati in 104 pazienti ( 96.3% ).

Gli eventi avversi più comuni correlati al trattamento di grado 3 o superiore sono stati: ipertensione ( 33.3% ), aumento della lipasi ( 9.3% ), affaticamento ( 8.3% ) e diarrea ( 7.4% ).

I risultati hanno dimostrato una estesa efficacia e tollerabilità di Lenvatinib più Pembrolizumab in questa coorte di pazienti con carcinoma dell'endometrio in fase avanzata, precedentemente trattato. ( Xagena2023 )

Makker V et al, J Clin Oncol 2023; 41: 974-979

Gyne2023 Onco2023 Farma2023



Indietro