Lung Unit
Tumore Uroteliale
Tumore prostata
ForumOncologico

Doppio blocco di HER2 con Lapatinib più Trastuzumab in combinazione con un inibitore dell'aromatasi nelle donne in postmenopausa con cancro mammario metastatico positivo al recettore dell'ormone, HER2-positivo


Il targeting del recettore 2 del fattore di crescita epidermico umano ( HER2 ) più la terapia endocrina ( ET ) ha migliorato il beneficio clinico nel tumore mammario metastatico HER2-positivo, recettore ormonale (HR)-positivo, rispetto alla sola terapia endocrina.
Il doppio blocco di HER2 migliora il beneficio clinico rispetto al singolo blocco di HER2.

Lo studio ALTERNATIVE ha valutato l'efficacia e la sicurezza del doppio blocco HER2 più inibitore dell'aromatasi nelle donne in postmenopausa con tumore al seno metastatico HER2-positivo / HR-positivo che hanno ricevuto precedente terapia endocrina e Trastuzumab neoadiuvante / in prima linea più chemioterapia.

Le pazienti sono state assegnate in modo casuale a ricevere Lapatinib + Trastuzumab + inibitore dell'aromatasi, Trastuzumab + inibitore dell'aromatasi oppure Lapatinib + inibitore dell'aromatasi.
Le pazienti per le quali era stata indicata la chemioterapia sono state escluse.

L'endpoint primario era la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) con Lapatinib + Trastuzumab + inibitore dell'aromatasi rispetto a Trastuzumab + inibitore dell'aromatasi.
Gli endpoint secondari erano la sopravvivenza libera da progressione ( confronto tra gli altri bracci ), la sopravvivenza globale, il tasso di risposta generale, il tasso di beneficio clinico e la sicurezza.

Sono stati inclusi nella analisi 355 pazienti: Lapatinib + Trastuzumab + inibitori dell'aromatasi ( n=120 ), Trastuzumab + inibitori dell'aromatasi ( n=117 ) e Lapatinib + inibitori dell'aromatasi ( n=118 ).

Le caratteristiche di base erano equilibrate.

Lo studio ha raggiunto il suo obiettivo primario; una sopravvivenza libera da progressione superiore è stata osservata con Lapatinib + Trastuzumab + inibitore dell'aromatasi versus Trastuzumab + inibitore dell'aromatasi ( PFS mediana, 11 vs 5.7 mesi, hazard ratio, HR=0.62; P=0.0064 ).

Un beneficio consistente nella sopravvivenza libera da progressione è stato osservato in sottogruppi predefiniti.
Il tasso di risposta generale, il tasso di beneficio clinico e la sopravvivenza complessiva hanno favorito anche Lapatinib + Trastuzumab + inibitori dell'aromatasi.

La sopravvivenza mediana libera da progressione con Lapatinib + inibitore dell'aromatasi versus Trastuzumab + inibitore dell'aromatasi è stata di 8.3 mesi rispetto a 5.7 mesi ( HR= 0.71; P=0.0361 ).

Gli eventi avversi comuni, maggiori o uguali al 15%, con Lapatinib + Trastuzumab + inibitori dell'aromatasi, Trastuzumab + inibitori dell'aromatasi e Lapatinib + inibitori dell'aromatasi sono stati diarrea ( 69%, 9% e 51% rispettivamente ), rash ( 36%, 2%, e 28%, rispettivamente ), nausea ( 22%, 9% e 22% rispettivamente ) e paronichia ( 30%, 0% e 15%, rispettivamente ), per lo più di grado 1 o 2.
Gli eventi avversi gravi sono stati riportati in modo simile nei tre gruppi, e gli eventi avversi che hanno portato alla sospensione sono stati inferiori con Lapatinib + Trastuzumab + inibitori dell'aromatasi.

In conclusione, il doppio blocco HER2 con Lapatinib + Trastuzumab + inibitori dell'aromatasi ha mostrato un beneficio nella sopravvivenza libera da progressione superiore rispetto a Trastuzumab + inibitori dell'aromatasi nelle pazienti con tumore alla mammella HER2-positivo / HR-positivo, metastatico.
Questa combinazione offre un regime di trattamento alternativo di risparmio chemioterapico efficace e sicuro per questa popolazione di pazienti. ( Xagena2018 )

Johnston SRD et al, J Clin Oncol 2018; 36: 741-740

Onco2018 Gyne2018 Farma2018


Indietro