Natera Banner
Bayer Banner
Gilead Banner
Tumore prostata

Anastrozolo adiuvante postoperatorio per 10 o 5 anni nei pazienti con tumore al seno positivo per il recettore ormonale: studio AERAS


Il trattamento con un inibitore dell'aromatasi per 5 anni è il trattamento standard per il tumore mammario positivo al recettore ormonale ( HR+ ) postmenopausale.
Sono stati studiati gli effetti dell'estensione di questo trattamento a 10 anni sulla sopravvivenza libera da malattia ( DFS ).

Questo studio prospettico, randomizzato, multicentrico in aperto di fase III ha valutato l'effetto dell'estensione del trattamento con Anastrozolo ( Arimidex ) per ulteriori 5 anni in pazienti in postmenopausa che erano libere da malattia dopo il trattamento con 5 anni di Anastrozolo da solo o 2-3 anni di Tamoxifene seguito da 2-3 anni di Anastrozolo.

Le pazienti sono state assegnate in modo casuale a continuare l'Anastrozolo per altri 5 anni o a interrompere l'Anastrozolo.

L'endpoint primario era la sopravvivenza libera da malattia, inclusa la recidiva del tumore al seno, i secondi tumori primari e la morte per qualsiasi causa.

Sono stati arruolati 1.697 pazienti da 117 strutture tra il 2007 e il 2012.
Le informazioni di follow-up erano disponibili per 1.593 pazienti ( n=787 nel gruppo continuativo, n=806 nel gruppo di arresto ), che sono state definite come set di analisi completo, incluse 144 pazienti precedentemente trattati con Tamoxifene e 259 pazienti sottoposte a chirurgia conservativa del seno senza irradiazione.

I tassi di sopravvivenza libera da malattia a 5 anni sono stati del 91% nel gruppo continuativo e dell'86% nel gruppo con interruzione ( hazard ratio, HR=0.61; P minore di 0.0010 ).

In particolare, il trattamento esteso con Anastrozolo ha ridotto l'incidenza di recidiva locale ( gruppo continuativo, n=10; gruppo di arresto, n=27 ) e secondi tumori primari ( gruppo continuativo, n=27; gruppo di arresto, n=52 ).

Non c'è stata alcuna differenza significativa nella sopravvivenza libera da malattia complessiva o distante.

Gli eventi avversi di tutti i gradi legati alla menopausa o alle ossa sono stati più frequenti tra le pazienti nel gruppo continuativo rispetto a quelle nel gruppo di arresto, ma l'incidenza di eventi avversi di grado maggiore o uguale a 3 è stata inferiore all’1% in entrambi i gruppi.

La continuazione dell'Anastrozolo adiuvante per altri 5 anni dopo 5 anni di trattamento iniziale con Anastrozolo o Tamoxifene seguito da Anastrozolo è risultata ben tollerata e ha migliorato la sopravvivenza libera da malattia.

Sebbene non sia stata osservata alcuna differenza nella sopravvivenza globale come in altri studi, la terapia prolungata con Anastrozolo potrebbe rappresentare una scelta terapeutica nelle pazienti in postmenopausa con tumore alla mammella positivo per il recettore ormonale. ( Xagena2023 )

Iwase T et al, J Clin Oncol 2023; 41: 3329-3338

Gyne2023 Onco2023 Farma2023



Indietro