OncoGinecologia.net

Oncologia ginecologica

In uno studio di fase 3, randomizzato, di non-inferiorità, l’irradiazione accelerata parziale della mammella per pazienti con cancro al seno in stadio 0, I e IIA che hanno subito un trattamento conser ...


Le mutazioni della linea germinale in BRCA1 e BRCA2 sono relativamente comuni nelle donne con carcinoma delle ovaie, delle tube di Falloppio, e peritoneale [ carcinoma ovarico in seguito ] e causano u ...


Trastuzumab ( Herceptin ) è una terapia salva-vita, ma è associata con un calo della frazione di eiezione del ventricolo sinistro sintomatica e asintomatica ( FEVS ). Sono stati riportati gli effett ...


Sono state sviluppate raccomandazioni riguardo la terapia endocrina per le donne con carcinoma mammario metastatico ( MBC ) positivo al recettore ormonale ( HR ). L'American Society of Clinical Onc ...


È stato trovato un significativo miglioramento dei risultati di sopravvivenza con l'aggiunta di Trastuzumab ( Herceptin ) alla chemioterapia adiuvante per il trattamento del tumore mammario in fase in ...


Sono state determinate in modo prospettico le stime generali ed età-specifiche del rischio di cancro al seno controlaterale per le pazienti giovani con carcinoma mammario, con o senza mutazioni BRCA1 ...


La sindrome del tunnel carpale si verifica quando il nervo mediano è compresso al polso nel tunnel carpale. È stato suggerito che fattori di rischio ormonali possano essere coinvolti nella patogenes ...


Il valore della rilevazione da screening e del trattamento del carcinoma duttale in situ ( DCIS ) è una questione controversa. Allo stato attuale, la misura in cui la diagnosi e il trattamento del c ...


Il conteggio delle cellule tumorali circolanti rappresenta un valido fattore prognostico nel tumore alla mammella metastatico; oltre al conteggio, la caratterizzazione delle cellule tumorali circolant ...


Le donne affette da carcinoma vulvare con linfonodi positivi presentano un elevato rischio di sviluppare recidiva della malattia e, al momento attuale, i criteri per l'indicazione di radioterapia adiu ...


L'alopecia rappresenta un comune effetto collaterale al trattamento chemioterapico e influisce negativamente sulla qualità di vita dei pazienti affetti da tumore. Al momento attuale, si ritiene ch ...


Una prima analisi delle pazienti in postmenopausa affette da tumore alla mammella ha associato la diminuzione della densità mammografica dopo inizio della terapia con Tamoxifene a un miglioramento del ...


Il ruolo del trattamento locoregionale nelle donne con carcinoma mammario metastatico in prima presentazione non è chiaro. Evidenze precliniche suggeriscono che tale trattamento possa aiutare la cre ...


I contraccettivi orali sono noti per ridurre il tasso di incidenza di cancro dell'endometrio, ma non si sa quanto tempo questo effetto duri dopo l'interruzione dell’uso, o se viene modificato da altri ...


Non è noto l'effetto dell’irradiazione dei linfonodi mammari interni e sopraclavicolari mediali ( irradiazione linfonodale regionale ) aggiunta all’irradiazione di tutto il seno o della parete toracic ...


La maggior parte delle donne con tumore al seno che si sottopongono a chirurgia conservativa del seno ricevono irradiazione di tutto il seno. Si è determinato se l'aggiunta dell’irradiazione linfono ...


Le mutazioni in PALB2 predispongono al tumore alla mammella, ma l'effetto sulla prognosi di portare una mutazione PALB2 non è stato accertato. E’ stato stimato l'odds ratio per il cancro al seno n ...


Studi genetici e morfologici recenti hanno messo in discussione la visione tradizionale sulla patogenesi del carcinoma ovarico, suggerendo che il cancro alle ovaie sorga prevalentemente all'interno de ...


È stato dimostrato, in precedenza, che il punteggio PAM50 di rischio di recidiva ( ROR ) è significativamente correlato con la recidiva a distanza nella coorte di ricerca traslazionale nello studio Ar ...


Lo studio Radiation Therapy Oncology Group 9804 ( RTOG 9804 ) ha identificato le pazienti con carcinoma duttale in situ ( DCIS ) con un buon profilo di rischio, una diagnosi di cancro al seno trovata ...


Gli esiti del carcinoma alla mammella in stadio precoce sono migliorati. Studi sulla chemioterapia adiuvante di prima generazione hanno registrato una incidenza cumulativa dello 0.27% a 8 anni per s ...


Per la maggior parte delle donne anziane con carcinoma mammario in fase iniziale, il trattamento standard dopo chirurgia conservativa del seno è la radioterapia adiuvante su tutto il seno e il trattam ...


È stato condotto uno studio per determinare se la sopravvivenza generale possa essere mantenuta in pazienti pediatrici con tumori ovarici maligni della linea germinale di stadio I con una strategia in ...


La crioconservazione del tessuto ovarico con successivo reimpianto ha dimostrato di preservare la fertilità nelle donne adulte, ma questo approccio rimane senza dimostrazioni e solo sperimentale nelle ...


Se il trattamento dell'ascella è indicato in pazienti con cancro al seno che hanno un linfonodo sentinella positivo, la dissezione dei linfonodi ascellari è attualmente lo standard terapeutico. Sebb ...


È stato condotto uno studio per valutare l’impatto dello yoga su infiammazione, umore e fatigue. Lo studio randomizzato e controllato della durata di 3 mesi è stato condotto con due valutazioni pos ...


Precedenti ricerche che hanno incorporato la pratica yoga alla radioterapia per donne con carcinoma alla mammella hanno mostrato una migliore qualità di vita. Pazienti con cancro alla mammella di ...


È stato valutato il rischio di eventi avversi gastrointestinali in uno studio di fase III su Bevacizumab ( Avastin ) nella terapia di prima linea del carcinoma ovarico. Donne con malattia avanzata ...


L’ASCO ( American Society of Clinical Oncology ) ha pubblicato sul Journal of Clinical Oncology due lineeguida di pratica clinica per il trattamento delle donne con carcinoma mammario avanzato HER2-po ...


Le pazienti con ricorrenze locoregionali isolate di carcinoma mammario hanno un elevato rischio di metastasi a distanza e decesso da cancro al seno. È stato condotto uno studio per valutare se la c ...


In 4 studi randomizzati, lo screening per il carcinoma cervicale basato sul papillomavirus umano ( HPV ) è stato confrontato con lo screening cervicale basato sulla citologia. I precursori del cancro ...


Uno studio ha valutato i tassi di sopravvivenza generale a 10 anni per i pazienti con carcinoma alla mammella a insorgenza precoce, con e senza una mutazione in BRCA1, e ha identificato i fattori prog ...


Per pazienti con carcinoma alla mammella e metastasi ai linfonodi sentinella, la dissezione ascellare era il trattamento standard. Tuttavia, per pazienti con coinvolgimento limitato dei linfonodi se ...


È stato condotto uno studio di coorte allo scopo di determinare la prognosi per le pazienti con carcinoma alla mammella diagnosticato durante la gravidanza. Un registro multicentrico di pazienti co ...


È stato condotto uno studio per determinare la probabilità di amenorrea a lungo termine dopo trattamento chemioterapico in donne con carcinoma alla mammella con una mutazione in BRCA1 o BRCA2. È st ...


È stato condotto uno studio di follow-up randomizzato per valutare gli effetti a lungo termine della radioterapia esterna nel trattamento adiuvante del tumore dello endometrio in stadio iniziale. T ...


La radioterapia adiuvante dopo escissione locale per il carcinoma duttale in situ ha lo scopo di ridurre l’incidenza di ricorrenza locale. Uno studio ha analizzato il rischio a lungo termine di sv ...


Sono stati effettuati pochi studi randomizzati e controllati per confermare che migliorare l’omogeneità con una semplice radioterapia a intensità modulata diminuisce la tossicità tardiva al tessuto ma ...


Nello studio di fase III NeoALLTO ( Neoadjuvant Lapatinib and/or Trastuzumab Treatment Optimisation ) sono stati valutati il pattern di rash, diarrea ed eventi avversi epatici correlati a Lapatinib e ...


I risultati a 5 anni degli studi START ( Standardisation of Breast Radiotherapy ) condotti nel Regno Unito hanno suggerito che dosi inferiori di radioterapia somministrate in dosi più ampie e in numer ...


Le patologie benigne della mammella e l’alta densità mammaria sono prevalenti e forti fattori di rischio per il cancro al seno. Le donne con entrambi i fattori di rischio possono correre un rischio mo ...


Precedenti ricerche hanno suggerito che la più giovane età alla diagnosi è un fattore di rischio indipendente per la ricorrenza di carcinoma mammario e per il decesso legato alla malattia.Nessuno stud ...


Il cancro al seno in giovane età è associato a prognosi infausta. Lo studio POSH ( Prospective Study of Outcomes in Sporadic and Hereditary Breast Cancer ) ha studiato i fattori che influenzano la pro ...


Il rischio sito-specifico di carcinoma colorettale tra le donne sopravvissute a tumore dell’endometrio non è noto.È stato condotto uno studio per valutare il rischio di tumore del colon e del retto ( ...


Dopo un report della Women's Health Initiative ( WHI ) del 2002, un rapido declino dell’utilizzo della terapia ormonale in menopausa negli Stati Uniti è risultato legato a una diminuzione nei tassi di ...


Uno studio di coorte ha utilizzato i dati di due programmi a lungo termine di screening di popolazione per valutare la sovradiagnosi negli screening mammografici in Danimarca ( municipalità di Copenha ...


La tempistica ottimale della biopsia del linfonodo sentinella per i pazienti con carcinoma mammario trattati con chemioterapia neoadiuvante non è ben definita.Lo studio SENTINA ( SENTinel NeoAdjuvant ...


La radioterapia per il carcinoma alla mammella spesso coinvolge alcune esposizioni accidentali del cuore a radiazione ionizzante.L’effetto di tale esposizione sul successivo rischio di cardiopatia isc ...


La gestione del carcinoma mammario metastatico richiede il monitoraggio dell’impatto del tumore per determinare la risposta al trattamento e sono necessari migliori marcatori.I biomarcatori come l’ant ...


Uno studio ha valutato l'effetto del trattamento continuativo con statine sulla insufficienza cardiaca di nuova insorgenza in pazienti con carcinoma mammario trattate con chemioterapia a base di antra ...



2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer