BMS
Novartis
Roche Oncologia
Lung Unit

Risultati ricerca per "Tumore ovarico"

Lo studio ICON8 non ha riportato alcun miglioramento significativo della sopravvivenza libera da progressione, un endpoint primario, con la chemioterapia settimanale rispetto al trattamento standard t ...


La terapia attuale per il tumore ovarico ricorrente adatto a un ritrattamento a base di Platino comprende combinazioni contenenti Bevacizumab ( Avastin ) ( Bevacizumab combinato con Carboplatino - Pac ...


Uno studio di fase II ha mostrato l'attività delle capsule di Olaparib ( Lynparza ) versus Doxorubicina liposomiale pegilata nei pazienti con tumore all'ovaio recidivato, resistente al Platino o parzi ...


Olaparib ha mostrato significativi benefici clinici come terapia di mantenimento nelle donne con tumore ovarico avanzato di nuova diagnosi con una mutazione BRCA. L'effetto della combinazione di man ...


Niraparib ( Zejula ), un inibitore della poli ( ADP-ribosio ) polimerasi ( PARP ), è stato associato a una sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) significativamente aumentata tra le pazienti con ...


Carboplatino e Paclitaxel somministrati ogni 3 settimane sono la chemioterapia di prima linea standard di cura per il tumore ovarico epiteliale. Lo studio giapponese JGOG3016 ha mostrato un migliora ...


La chemioterapia con Platino è la base del trattamento per il carcinoma ovarico ricorrente sensibile al Platino, ma presenta una tossicità sostanziale. Bevacizumab ( Avastin ) e gli inibitori del de ...


L'angiopoietina 1 e 2 regolano l'angiogenesi e il rimodellamento vascolare interagendo con il recettore tirosin chinasico Tie2, e l'inibizione dell'angiogenesi ha mostrato risultati promettenti nel tr ...


Vari fattori, tra cui età, storia familiare, infiammazione, fattori riproduttivi e legatura delle tube, modulano il rischio di tumore ovarico. Si è determinato se le donne con o a rischio di svilupp ...


Esiste una necessità medica insoddisfatta per il trattamento del tumore ovarico ricorrente e sono necessari nuovi approcci per migliorare la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) e la sopravviv ...


Le opzioni di trattamento tardivo per le pazienti con tumore ovarico sono poche, con la percentuale di pazienti che ottengono una risposta generale di solito inferiore al 10% e una sopravvivenza globa ...


Olaparib ( Lynparza ), un inibitore della poli (ADP-ribosio) polimerasi ( PARP ), ha precedentemente dimostrato efficacia in uno studio di fase 2 quando è stato somministrato in formulazione in capsul ...


La chemioterapia a base di Platino doppietto è uno standard di cura per le donne con tumore all'ovaio ricorrente 6 mesi dopo il completamento della terapia iniziale. Sono stati esaminati i ruoli dell ...


L'angiogenesi è un obiettivo nel trattamento del carcinoma ovarico. Nintedanib ( Vargatef ), un inibitore orale triplo dell'angiochinasi del recettore del fattore di crescita dell’endotelio vascolar ...


Lo studio ICON7 ha precedentemente segnalato un miglioramento della sopravvivenza libera da progressione nelle donne con tumore ovarico con l'aggiunta di Bevacizumab ( Avastin ) alla chemioterapia sta ...