Oncologia Morabito
OncoHub
Janssen Oncology
Novartis

Terapia cognitivo-comportamentale per le donne con sintomi della menopausa dopo trattamento per carcinoma alla mammella


Le vampate di calore e la sudorazione notturna colpiscono il 65-85% delle donne dopo trattamento per carcinoma mammario; questi sintomi sono stressanti, causano problemi di sonno e diminuiscono la qualità di vita.
La terapia di sostituzione ormonale è spesso non-desiderabile o controindicata.
Servono trattamenti non-ormonali sicuri ed efficaci.

Uno studio ha valutato se la terapia cognitivo-comportamentale possa aiutare le donne che hanno superato un carcinoma mammario a gestire in modo efficace vampate di calore e sudorazione notturna.

Nello studio randomizzato e controllato, sono state reclutate donne da cliniche per patologie mammarie di Londra, nel Regno Unito, con vampate di calore e sudorazione notturna problematiche ( un minimo di 10 episodi problematici a settimana ) dopo trattamento per tumore alla mammella.

Le partecipanti sono state assegnate in maniera casuale e in un rapporto 1:1 a ricevere cure tradizionali o cure tradizionali più terapia cognitivo-comportamentale di gruppo.

I partecipanti sono stati stratificati per età ( inferiore a 50 anni, 50 o più anni ).

La terapia cognitivo-comportamentale di gruppo era costituita da una seduta settimanale di 90 minuti per 6 settimane e includeva educazione psicologica, respirazione ritmica e strategie cognitive e comportamentali per gestire vampate di calore e sudorazione notturna.

Le valutazioni sono state effettuate al basale, a 9 settimane e a 26 settimane dopo la randomizzazione.

L’esito primario era la differenza media aggiustata nel rating del problema delle vampate di calore e della sudorazione notturna ( 1-10 ) tra terapia cognitivo-comportamentale e cure tradizionali a 9 settimane dopo la randomizzazione.

L’analisi dell’endpoint primario è stata effettuata per intention-to-treat modificata.

Nel periodo 2009-2010, 96 donne sono state assegnate in maniera casuale a terapia cognitivo-comportamentale di gruppo ( n=47 ) o cure standard ( n=49 ).

La terapia cognitivo-comportamentale di gruppo ha ridotto significativamente il rating del problema della vampate di calore e della sudorazione notturna a 9 settimane dopo la randomizzazione rispetto alle cure tradizionali ( differenza media -1.67; p inferiore a 0.0001 ) e i miglioramenti si sono mantenuti a 26 settimane ( differenza media -1.76; p inferiore a 0.0001 ).

Non sono stati osservati eventi avversi legati alla terapia cognitivo-comportamentale.

In conclusione, la terapia cognitivo-comportamentale di gruppo rappresenta un trattamento sicuro ed efficace per le donne con vampate di calore e sudorazione notturna problematiche dopo trattamento per carcinoma mammario con ulteriori benefici su umore, sonno e qualità di vita.
Il trattamento potrebbe essere incluso nei programmi di sopravvivenza per il cancro alla mammella ed effettuato grazie a personale infermieristico appositamente addestrato. ( Xagena2012 )

Mann E et al, Lancet Oncol 2012; 13: 309-318


Onco2012 Gyne2012



Indietro