Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoGeriatria
Tumore Vescica

Radioterapia o chirurgia del cavo ascellare dopo un linfonodo sentinella positivo nel tumore al seno


Se il trattamento dell'ascella è indicato in pazienti con cancro al seno che hanno un linfonodo sentinella positivo, la dissezione dei linfonodi ascellari è attualmente lo standard terapeutico.
Sebbene la dissezione dei linfonodi ascellari fornisca un eccellente controllo regionale, è associata a effetti indesiderati.

Si è valutato se la radioterapia ascellare possa fornire un controllo regionale paragonabile ma con meno effetti collaterali.

Pazienti con carcinoma mammario T1-2 primario e senza linfoadenopatia palpabile sono stati arruolati nello studio randomizzato, multicentrico, in aperto, di fase 3, di non-inferiorità EORTC 10981-22023 AMAROS.
I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere dissezione dei linfonodi ascellari o radioterapia ascellare in caso di linfonodo sentinella positivo.

L'endpoint primario era la non-inferiorità di recidiva ascellare a 5 anni, considerata non superiore al 4% per il gruppo con radioterapia ascellare rispetto a una previsione del 2% nel gruppo con dissezione dei linfonodi ascellari.

Tra il 2001 e il 2010, 4.823 pazienti sono stati arruolati in 34 Centri di 9 Paesi europei, di cui 4.806 erano eleggibili per la randomizzazione.
2.402 pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere dissezione dei linfonodi ascellari e 2.404 a ricevere radioterapia ascellare.

Dei 1.425 pazienti con linfonodo sentinella positivo, 744 sono stati assegnati in modo casuale a dissezione dei linfonodi ascellari e 681 alla radioterapia ascellare; questi pazienti costituivano la popolazione intention-to-treat.

Il follow-up è stato di 6.1 anni per i pazienti con linfonodo sentinella positivo.

Nel gruppo con dissezione dei linfonodi ascellari, 220 pazienti su 672 ( 33% ) sottoposti a dissezione dei linfonodi ascellari avevano ulteriori linfonodi positivi.

La recidiva ascellare si è verificata in 4 dei 744 pazienti nel gruppo di dissezione dei linfonodi ascellari e in 7 dei 681 pazienti nel gruppo di radioterapia ascellare.

La recidiva ascellare a 5 anni è stata pari allo 0.43% dopo dissezione dei linfonodi ascellari rispetto a 1.19% dopo radioterapia ascellare.

Il linfedema nel braccio omolaterale è stato notato significativamente più spesso dopo dissezione dei linfonodi ascellari che dopo radioterapia ascellare a 1 anno, 3 anni e 5 anni.
La dissezione dei linfonodi ascellari e la radioterapia ascellare dopo un linfonodo sentinella positivo forniscono un'eccellente e comparabile controllo ascellare per i pazienti con cancro alla mammella T1-2 primario e senza linfoadenopatia palpabile.
La radioterapia ascellare comporta una minore morbilità. ( Xagena2014 )

Donker M et al, Lancet 2014;15:1303-1310

Gyne2014 Onco2014 Chiru2014



Indietro