BMS
Novartis
Lung Unit
OncoGinecologia

Lo stadio del tumore influenza il rischio e la prognosi di carcinoma mammario controlaterale


Il numero di sopravvissuti al carcinoma mammario a rischio di sviluppare tumore alla mammella controlaterale è in aumento.

Tuttavia, restano incertezze riguardo ai fattori di rischio e la prognosi per le donne con carcinoma mammario controlaterale.

In una coorte di 42.670 donne con carcinoma mammario nelle regioni svedesi di Uppsala/Örebro e Stoccolma tra il 1992 al 2008, sono stati valutati i fattori di rischio per il carcinoma mammario controlaterale e la prognosi per la malattia metacronia, utilizzando analisi di sopravvivenza.

La sopravvivenza specifica per cancro al seno per le donne con carcinoma mammario controlaterale è stata valutata e confrontata con i risultati ottenuti in donne con carcinoma mammario unilaterale.

Un aumento del rischio di carcinoma mammario controlaterale è stato osservato in donne con carcinoma mammario primario con coinvolgimento di 10 o più linfonodi rispetto alle donne senza coinvolgimento linfonodale ( hazard ratio aggiustato [ aHR ], 1.8 ).

La prognosi è risultata più infausta nelle donne con carcinoma mammario controlaterale che con tumore alla mammella unilaterale.

Il rischio di morire per carcinoma mammario è risultato particolarmente alto per le donne con un breve intervallo temporale prima del carcinoma mammario controlaterale ( aHR=2.3; per carcinoma mammario controlaterale diagnosticato dopo un periodo uguale o inferiore a 5 anni rispetto al carcinoma mammario unilaterale ) ed è diminuito gradualmente con follow-up temporali più lunghi, ma è rimasto più alto rispetto al rischio originato dal tumore primario per un periodo di 10 o più anni.

In conclusione, le donne con carcinoma primario in stadio avanzato hanno mostrato un aumento del rischio di sviluppare carcinoma mammario controlaterale.
Il carcinoma mammario controlaterale è associato a un aumento del rischio di morire per carcinoma mammario in un lungo periodo di follow-up dopo il tumore primario.
Queste osservazioni suggeriscono che l’insorgenza di carcinoma mammario controlaterale definisce una nuova situazione clinica in termini di studio delle metastasi, considerazioni sul trattamento e strategia di follow-up. ( Xagena2012 )

Vichapat V et al, J Clin Oncol 2012; 30: 3478-3485

Onco2012 Gyne2012



Indietro