Gilead Banner
Natera Banner
Bayer Banner
Tumore prostata

Risultati ricerca per "Terapia neoadiuvante"

Lo studio randomizzato di fase III OlympiA ha confrontato 1 anno di Olaparib ( Lynparza ) o placebo come terapia adiuvante nei pazienti con tumore mammario in fase iniziale negativo al recettore 2 del ...


L'efficacia della terapia di mantenimento con Niraparib ( Zejula ) con una dose iniziale individualizzata ( ISD ) merita ulteriori indagini in un'ampia popolazione con tumore ovarico avanzato ( aOC ) ...


La chemioterapia neoadiuvante è lo standard di cura nel tumore mammario in fase iniziale ( EBC ) positivo per il recettore del fattore di crescita epidermico umano 2 ( HER2+ ), indipendentemente dallo ...


La combinazione della chemioterapia con il ( doppio ) blocco di ERBB2 è considerata standard nel tumore al seno in fase iniziale ( EBC ) positivo per il recettore ormonale ( HR ) / positivo per ERBB2. ...


Le pazienti selezionate per ricevere la chemioterapia neoadiuvante ( NAC ) sono solitamente quelle a più alto rischio di recidiva ed è necessario trovare migliori opzioni terapeutiche. Sono stati d ...


L'aggiunta di inibitori del checkpoint immunitario al trattamento anti-ERBB2 ha dimostrato un'efficacia sinergica negli studi preclinici e pertanto merita un’indagine come trattamento neoadiuvante per ...


Denosumab ( Xgeva ) adiuvante potrebbe migliorare la sopravvivenza libera da malattia ( PFS ) nel tumore mammario primario positivo ai recettori ormonali ( HR+ ). Il programma ottimale di nab-Paclit ...


L'aggiunta di Pembrolizumab ( Keytruda ) alla chemioterapia neoadiuvante ha portato a una percentuale significativamente più alta di pazienti con tumore mammario triplo negativo in fase iniziale che h ...


La chemioterapia neoadiuvante a base di Platino seguita da chirurgia primaria ritardata ( DPS ) è una strategia consolidata per le donne con tumore epiteliale all'ovaio in stadio avanzato di nuova dia ...


Sebbene la maggior parte delle pazienti con tumore ovarico epiteliale risponda alla chemioterapia di prima linea a base di Platino, circa il 70% recidiva entro 3 anni. Lo studio di fase 3 JAVELIN Ov ...


È stata valutata l'aggiunta dell'anticorpo monoclonale umanizzato anti-PD-L1 Atezolizumab ( Tecentriq ) alla chemioterapia a base di Platino e al Bevacizumab ( Avastin ) nel tumore ovarico di stadio I ...


Circa un terzo dei pazienti con tumore mammario positivo per il recettore ormonale ( HR+ ), negativo per il recettore di tipo 2 del fattore di crescita epidermico umano ( HER2+ ), con una malattia inv ...


Una formulazione sottocutanea di Pertuzumab e Trastuzumab con Ialuronidasi umana ricombinante in un flaconcino di combinazione a dose fissa pronta per l'uso ( Pertuzumab, Trastuzumab e Ialuronidasi-zz ...


Denosumab ( Xgeva ) è un anticorpo monoclonale completamente umano che si lega e inibisce l'attivatore del recettore di RANKL ( TNFSF11 ) e potrebbe influenzare la biologia del tumore al seno, come di ...


Nel tumore mammario in fase precoce positivo per i recettori ormonali ( HR+ ), HER2-negativo, l'inibizione delle chinasi 4 e 6 ciclina-dipendenti ( CDK4/6 ) in combinazione con la terapia endocrina po ...